Bandiera inglese  Fra2

L’impresa e’ un fenomeno complesso raccoglie in se’ interessi patrimoniali, situazioni legate al mondo del lavoro, rispetto di normative per la sicurezza dei dipendenti e dei rischi ambientali

  • Antonino Librici

    Risk Management

    Mi occupo di rischio prodotto cioè dei rischi per danni da prodotto a terzi clienti e consumatori per errore di progettazione, costruzione o in appropriatezza delle Istruzioni d'uso a corredo

  • image

    Reclami del cliente fornito

    Mi occupo di rischio fornitura cioè di mancata rispondenza di un protto al contratto d acquisto

  • image

    Costruttore Prodotto.

    Mi occupo in staff in tutto il mondo della contrattualistica necessaria a garantire sui 2 temi predetti un costruttore di un prodotto

Scrivici per ricevere informazioni

Servizi in Staff

Consulenza specifica in materia di condominio.

LINEE GUIDA CIRCA GLI ADEMPIMENTI ASSICURATIVI DELL’AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO COSI’ COME AL 1129 CC SUB 3 E 4 RIFORMATO EX LEGE 11/12/2012 N 220.

Attività in Staff Consulenza specifica in materia di condominio LINEE GUIDA CIRCA GLI ADEMPIMENTI ASSICURATIVI DELL’AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO COSI’ COME AL 1129 CC SUB 3 E 4 RIFORMATO EX LEGE 11/12/2012 N 220.

Premessa. Art. 1129 ter : l’assemblea puo’ subordinare il mandato di nomina dell’Amministratore alla presentazione di una polizza assicurativa rischi professionali.


Art. 1129 quater: l’amministratore deve adeguare i massimali della polizza all’importo dei lavori straordinari deliberati per lo specifico condominio e deve comunque trattarsi di una garanzia nominata per quel condominio e per quello specifico importo.

Considerazioni generali e specifiche in materia di lavori straordinari.

1. I nuovi obblighi derivanti dalla riforma della L. 220 del 2012 in materia di condominio, visti anche nel quadro piu’ ampio della normativa L. 4 del 2013 riferita alle professioni non ordinistiche, portano a concludere sulla opportunità/necessità di avere una polizza rischi professionali corredata da dichiarazione di copertura redatta secondo standard. 
Inoltre il rischio intrinseco dello svolgimento dell’attività di amministratore è diventato più complesso e più oneroso.

Tutto fa presupporre infatti nel medio periodo un aumento del contenzioso per richieste risarcitorie legate all’operato di questo professionista.

Diventa quindi poco rilevante secondo quest’ angolo di visuale che sia l’assemblea dei condomini a richiedere la copertura assicurativa.

2. Nello specifico poi dei lavori straordinari non è univoco che l’adeguamento della polizza debba avvenire solo quando il contratto esista; abbastanza certo invece che debba esistere comunque una garanzia di rc per un importo corrispondente per gli importi deliberati e comunque con un documento non generico, ma dedicato a quei lavori di quel condominio.

Soluzioni assicurative generali e riferite ai lavori straordinari.

1. Dovrà essere presente sia nella polizza multirischio del condominio, sia nella polizza del professionista, l’estensione alla responsabilità civile della committenza dei lavori anche per quanto al d. lgs. 81/2008. Va da sé che detta estensione non è liberatoria per la mancata designazione del responsabile dei lavori o delle altre figure professionali, dove l’entità dell’appalto lo richieda.


2. Documenti contrattuali assicurativi da verificare e redigere:
 a. Presenza delle clausole rc della committenza come sopra descritte
b.

Soluzione 1: responsabilità civile dell’amministratore inserita nello specifico condominio come garanzia generica ed aumentata del valore dei lavori straordinari quando deliberati e per il periodo con dichiarazione dell’assicuratore.


Soluzione 2: richiedere, presente la propria polizza rischi professionali, un’appendice dedicata ai lavori straordinari deliberati e dedicata a quel condominio.

Appare preferibile questa seconda soluzione, tenuto conto che questo tipo di adempimento è in linea con un percorso presente in altre aree di rischio simili per i professionisti (legge 109 Merloni).


I costi delle estensioni lavori straordinari vanno imputati al condominio.


PREVENZIONE INCENDI

- Pratiche di prevenzione incendi: richiesta parere, SCIA, rinnovo CPI, richieste di deroga, ecc.

- Progettazione impianti antincendio: rivelazione incendio, reti idranti, impianti sprinkler, ecc.

- Valutazione del rischio incendio - Perizie


PROGETTAZIONI IMPIANTI ELETTRICIE E TERMOMECCANICI

- Progettazione di impianti elettrici e termomeccanici (Climatizzazione, aspirazione industriale, impianti centralizzati di climatizzazione, teleriscaldamento, ecc.)

- Studi di fattibilità tecnico-economica per la valutazione preliminare di interventi/investimenti di tipo tecnologico.

- Rilievi stato di fatto impianti e progettazione degli adeguamenti Tecnico/Normativi


ENERGIA

- Verifica dei consumi energetici dell’immobile

- Rendicontazione dei consumi e dei possibili risparmi a seguito riduzione consumi superflui od ottimizzazione dei consumi in essere

- Progettazione degli adeguamenti ai fini del risparmio energetico - Consulenza in ambito energia


GESTIONE FACILITY MANAGEMENT

- Affiancamento alla proprietà nella stesura di capitolati d’appalto per i servizi di facility

- Verifica dello stato manutentivo degli immobili/impianti

- Verifica della qualità del servizio di facility


DIREZIONE LAVORI

- Direzione e controllo tecnico, contabile e amministrativo dell'esecuzione dell'intervento, nel rispetto della vigente normativa e delle condizioni contrattuali.


SICUREZZA SUL LAVORO

- Analisi dei rischi ed elaborazione del DVR in conformità al D.Lgs. 81/2008

- Elaborazione del piano di sicurezza aziendale e del programma di mantenimento della sicurezza nel tempo

- Valutazione del Rischio ad esposizione alle Radiazioni Ottiche Artificiali (ROA)

- Valutazione del Rischio elettrico

- Valutazione del rischio da movimentazione manuale dei carichi

- Valutazione del rischio da movimenti e sforzi ripetuti degli arti superiori

- Valutazione del rischio da vibrazioni

- Valutazione dei rischi dovuti ad esposizione a campi elettromagnetici (NIR)

- Valutazione del rischio esplosione (ATEX)

- Valutazioni di conformità su macchine, impianti e locali di lavoro


AMBIENTE

- Analisi chimiche di acque potabili ed acque superficiali.

- Analisi chimiche di acque di scarico da insediamenti civili, industriali e produttivi.

- Analisi chimiche di caratterizzazione delle diverse tipologie di rifiuti destinati al recupero o allo smaltimento.

- Analisi dei terreni e del suolo. - Controllo analitico delle emissioni in atmosfera secondo DPR 203/88.

- Controllo analitico della qualità dell’aria in ambienti esterni.


IGIENE INDUSTRIALE E RUMORE

- Controllo dell’esposizione dei lavoratori agli agenti chimici previsti dal D.Lgs. N. 66/00, dal D.Lgs. N. 25/02 e dal DM 26/02/04

- Controllo della qualità dell’aria in ambienti di lavoro attraverso misure di concentrazione di polveri, gas ed aerosol.

- Indagini microclimatiche e illuminotecniche.

- Valutazione del rischio rumore nelle attività produttive secondo D.Lgs. 277/91.

- Valutazione di immissioni nell’ambiente esterno ed in ambiente abitativo secondo Legge Quadro inquinamento acustico 447/95 e successivi decreti di attuazione.

- Determinazione del livello di potenza acustica di macchine e impianti.

- Determinazione dell’entità delle vibrazioni al suolo, alle macchine e sull’operatore.

- Valutazione di impatto acustico per i nuovi insediamenti produttivi.

- Valutazione del rischio amianto nelle attività produttive secondo D.Lgs. 277/91.

- Determinazione del rischio amianto nelle strutture edilizie, secondo il DM 09/06/94, con campionamento ed analisi delle fibre aerodisperse.


Board imprenditoriale

Il lavoro del risk manager e’ quindi sviluppare in board con i professionisti dell’azienda questa mappatura, scegliere con l’imprenditore quali rischi collocare nei contratti assicurativi ed evidenziare i limiti di copertura delle polizze sottoscritte.


Attivita' preventiva

Inoltre ridurre le conseguenze di eventi dannosi non assicurabili sviluppando una attivita’ preventiva di certificazione qualitativa dei processi vitali per l’azienda pensati nei rapporti di lavoro, in materia di marchi e brevetti, in materia fiscale e tributaria e non da ultimo per quanto si riferisce ai rapporti commerciali contrattuali intrattenuti con i clienti dell’impresa.


L'impegno quotidiano

Tutto questo fa parte del nostro impegno quotidiano e diventa per l’impresa cliente un’economia certa di spesa assicurativa ma soprattutto la forma migliore per consentire all’imprenditore di decidere in piena coscienza i rischi che desidera accettare di correre in proprio o che deve monitorare per potere realizzare un percorso virtuoso di programmazione manageriale anche per quanto la nuova normativa prevede in materia di responsabilita’ personale patrimoniale degli amministratori.

Industria. Imprenditore. Qualita';.

Industria

lo scopo dell’impresa rimane comunque il perseguimento di un utile industriale.

Imprenditore

Il lavoro del risk manager e’ quindi sviluppare in board con i professionisti dell’azienda

Qualita'

sviluppiamo un'attivita’ preventiva di certificazione qualitativa dei processi vitali per l’azienda.

Talk to us

085 888 5555